.

.
Nel teatro di paglia nuovi appuntamenti con i greci in terra etrusca. Gli spettacoli iniziano alle ore 21.00 - Alle ore 19.00, prima di ogni spettacolo, visita guidata al Museo e al parco archeologico a cura della Direzione del Museo. In caso di maltempo gli spettacoli si terranno al Teatro Comunale, via Matteotti 1, Marzabotto

Sguardi giovani sul Festival

Nello staff che si occupa dell'accoglienza Martina Fiori e Sara Mundo partecipano attivamente a tutte le iniziative possibili di questa esperienza. Da figuranti nel coro del primo appuntamento "Gli Uccelli", a "spizza biglietti" si cimentano anche con la Radio

Foto del Festival Michele Galuppi

Generosamente Michele, rimasto sotto il sole durante tutte le prove come gli attori e la parte del coro imbarcata a Marzabotto, ha messo a disposizione del Festival le sue foto. Aumenta la cerchia di condivisione, magari marca le tue foto con un logo o il tuo nome. Per vedere le foto scattate da Michele CLICCA QUI

Backstage

Backstage, spettatori, altri protagonisti, sapori ed altre notizie intorno al Festival.

Podcast

Notizie, interviste e altri contenuti intorno al Festival

15 Luglio 
Panoramica del Festival con Dora Carapellese su TV C-100 canale 4  Condominio P.

Intervista di Peppe Barra a "Dore Ciak Gulp


Antonello Santè P. Capo Branco manifesto per il Festival

L'opera che trovate nel programma si intitola Capo Branco. Si tratta di una scultura in resina, polvere di ferro e piombo. Quest'opera, come tutte le sue sculture, rappresenta una sorta di "ricerca del tempo perduto" in cui piccoli animali dialogano con le struttura complessiva rompendo l’equilibrio formale senza comunque minare la stabilità estetica dell'opera.

IPAZIA VENERDI' 19 luglio ore 21:00

Prima nazionale di produzione a firma del Festival della Commedia Antica. Roberto Zorzut, il regista ci racconta come è iniziato:

Federcultura. Resistete insieme a noi

Un quadro, quello tratteggiato da Ferderculture, che non offre neanche la consolazione del 'mal comune mezzo gaudio', almeno nell'ambito europeo dove quanto a spesa statale per la cultura siamo fanalino di coda:

Stefano Cantini. La musica perduta degli etruschi

Stefano Cantini 18 luglio 2014
Stefano Cocco Contini risponde  a Dora Carapellese

Carissima Dora… piacere mio,
a parte la prima domanda in cui mi chiedevi come sono capitato al Festival, ed è stato grazie alla conoscenza con Claudio Carboni, direi che la nostra performance, del prossimo 18 luglio, consisterà nell'esporre un lavoro di ricerca durato ormai tre anni e di cui abbiamo prodotto una pubblicazione dal nome “la musica perduta degli Etruschi
Quindi parleremo della nostra ricerca e degli stati di avanzamento, sulla ricostruzione degli strumenti reali ritrovati al Giglio e del loro suono.

La musica che nasce ci parla di popoli comunicanti più di quello che noi crediamo e soprattutto di qualità altissima più di quello che ci hanno raccontato fino ad oggi.
Io e Simona Rafanelli direttrice del museo Isidoro Falchi di Vetulonia, ci siamo conosciuti grazie ad un incontro sulle donne Etrusche a Castiglione della Pescaia, l’interesse reciproco a scoprire con le due nostre diverse professionalità il mistero della musica e che musica potessero suonare questi strumenti abbandonati in una teca al museo di Santo Stefano è stato fortissimo.

Da lì con i permessi della sovrintendenza li abbiamo analizzati ricostruiti e soprattutto sono riuscito a capire come si poteva ottenere il suono vero da questi “flauti” di cui ho contestato subito il nome perché si tratta di strumenti ad ancia.
Il futuro è già arrivato con la produzione di un documentario che verrà proiettato alla rassegna internazionale del cinema archeologico di Rovereto.
Un DVD da distribuire in tutti i musei del mondo con la performance che faremo da voi, oltre che all’avvenuta partecipazione a tg3 leonardo e la presentazione nei musei archeologici più importanti d’Italia, Milano, Paestum, Firenze, Roma etc.
Un caro saluto
Stefano Cocco Cantini

venerdì 18 luglio  con Simona Rafanelli in La musica perduta degli Etruschi

Simonetta Monesi Direttore Artistico

Intervista di Dora Carapellese per Ciao Radio a Simonetta Monesi Direttore Artistico del Festival della Commedia Antica V .
Spettacolo, cultura, enogastronomia e sostenibilità ambientale

Simonetta Monesi. Perché il teatro antico a Marzabotto

Intervista di Dora Carapellese per Ciao Radio a Simonetta Monesi direttore artistico del Festival della Commedia Antica V edizione.


Teatra'ndo Vai


Teatra'ndo Vai compagnia Teatrale del Centro Giovanile Kainua di Marzabotto anche in questa edizione del Festival nei panni del comitato d'accoglienza per spettatori ed artisti.

Nelle ultime tre edizioni del Festival della Commedia Antica siamo passati da semplici spettatori a forza attiva insieme ad altri volontari come l'AUSER,la Pro Loco e tanti altri cittadini che portano il loro contributo di buona volontà, sorriso e sudore.

Siamo stati figuranti (I Persiani di tutte le guerre Festival IIIed, Gli Uccelli di Aristofane Festival IV ed.), fotografi, speaker radiofonici e figure amiche per tutti gli spettatori.

Caratteristica del team è basare le nostre attività sulle quattro regole del nostro progetto educativo intergenerazionale: difatti troverete dai tavolini dell'happy hour alla Necropoli Est, attori grandi e piccini, persone aliene al palco, amici pronti ad assemblare il teatro di paglia. 

Teatra'ndo Vai, quattro regole nessun limite e...la gran voglia di rimboccarsi le maniche per uno degli eventi culturali  di Marzabotto.

Ci riconoscete per il logo sul cartellino e lo sguardo curioso per tutti gli spettacoli in scena.



Peppe Barra

Intervista di Dora Carapellese su Ciao Radio a Peppe Barra.

Musica e affabulazione per il 17 luglio in apertura del Festival della Commedia Antica V edizione


Valentina Cuppi

Intervista andata in onda su Ciao Radio


Foto del Festival

Invitandovi a mandarci le vostre foto del Festival ad adcarap@tin.it vi ricordiamo che potete consultare quelle scattate dai nostri fotografi alla pagina FOTO del Festival

Stasera ore 20 happy hour Cà Malfolle

Subito dopo la visita guidata al parco archeologico, un'altra eccellenza locale si impegnerà nell'happy hour di venerdì 12 luglio: Agriturismo Cà di Malfolle.
Il menù delle serate Happy hour:

La Mandragola. Prima Nazionale Ven 12 luglio ore 21.

 È una prima nazionale lo spettacolo di La MANDRAGOLA, produzione Teatro Dehon previsto venerdì 12 luglio. 
Il regista Giulio Pizzirani ci spiega:

foto dal Festival

Mandateci i vostri scatti alla mail adcarap@tin.it ed intanto godetevi quelli dei nostri fotografi sia su Facebook sia nel link dedicato che trovate in queste pagine alla voce Foto del Festival

Luciano Canfora: LA CENSURA E IL TEATRO ATENIESE. STASERA

Era davvero libero quel teatro che abbiamo posto a paradigma della libertà e della democrazia?  Nell'età d’oro della democrazia ateniese anche Aristofane, il massimo comico dell’epoca, incappò nella censura.

Conoscete gli Etruschi?

Un valore aggiunto al Festival è il tour del Museo e del Parco insieme alla Direttrice Dott.ssa Paola Desantis, che con pregevole maestria accompagnerà coloro che arrivano al Museo entro le 19.

Stasera Gianni Nanfa. Aristofane fa ancora ridere

PRIMO MOTIVO: Pur di non stare in casa, la sera del 9 luglio, andresti persino a sentire un comizio di Scilipoti. 

Foto del Festival

A tutti voi compulsivi dello scatto ed abili artisti del cogliere l'istante e fissarlo in una immagine. Se avete foto scattate al Festival scrivete a adcarp@tin.it. Verranno pubblicate su Facebook e sul blog.

Teatro di Paglia, pronto!

Tra ieri e oggi è stato costruito il teatro di paglia nel sito archeologico di Marzabotto. Il teatro di paglia è una rete che comprende diversi siti sparsi in tutta Italia. Da quest'anno anche Marzabotto ne fa parte.

Fra i ristoratori...

Tra i vari ristoratori che si occuperanno dell'happy hour ci sarà la Trattoria Enoteca Barsotti. Abbiamo chiesto a Lorenzo, il titolare come è iniziata la collaborazione con il Festival.

Gli Uccelli. Lezioni di Volo a Marzabotto

Domenica 7 luglio serata inaugurale con GLI UCCELLI da ARISTOFANE. Abbiamo voluto conoscere più da vicino la regista Marina Mazzolani e lo spettacolo.

RASSEGNA STAMPA 2014

Interviste

Rassegna Stampa Web

30 luglio
Eventi e Sagre
Bologna Today
Teatro di Paglia
La provincia di Cremona
Cultura news
Track Guru
Bologna Teatro
Di Dove


23 luglio
Eventi e Sagre

22 luglio
Cultura news
ER Cultura
La Provincia Cremona
Eventi e Sagre
Unione Appennino
Ente Parchi
Tafter
Bologna Today

20 luglio
Reno News

16 luglio
Mondo del Gusto
Prima Pagina News
Radio Vasco
Virgilio Eventi
Vivi Appennino


14 luglio
Music Club
Flash Giovani
Notizie delle Valle del Reno e del Setta


11 Luglio
Viaggi e Miraggi
Trova Eventi
Beni Culturali

Rassegna Stampa Cartacea

30 luglio
Il Resto del Carlino
Repubblica


27 luglio
Avvenire

22 luglio
Il Resto del Carlino
La Repubblica

20 luglio
Avvenire

19 luglio
Corriere della Sera

18 luglio
Corriere della Sera
Il Resto del Carlino

16 luglio
Il Resto del Carlino

14 luglio
Bologna Sette AV

Rassegna Stampa Radio/TV

2 Agosto
Ciao Radio (Siravo)
Ciao Radio (Prof Filippo Amoroso)

29 Luglio
Radio Gamma

30 luglio
Radio Budrio

23 luglio
Ciao Radio

19 luglio
TG3 Emilia Romagna 

17 luglio
Ciao Radio

13 Luglio
Radio Montecarlo Luisella Berrino Buenos Dias

11 Luglio
Ciao Radio

Utili da sapere

I volontari AUSER si rendono disponibili per un servizio A/R dal parcheggio allo spazio ove si tengono gli spettacoli all'interno del Parco Archeologico per persone a mobilità ridotta. Chiedere in biglietteria.

L'unica area fumatori consentita è in prossimità del Bar Kainua. Nell'area della Necropoli Est e nel teatro di Paglia è vietato fumare.

Riassunto delle edizioni precedenti

Riassunto delle edizioni precedenti

Questo Festival è relativamente giovane e deve molto alla generosità degli artisti che ci hanno creduto assieme a noi, che vogliamo ringraziare ripercorrendo la nostra storia.
Gli spettacoli che abbiamo prodotto e/o ideato nelle precedenti
edizioni:
2010 Micaela Casalboni, Amore e Psiche di Apuleio e La perfidia delle donne da Apuleio e Petronio; Gabriele Marchesini, La fuga e la morte dell’ultimo imperatore persiano, da Curzio Rufo; Matteo Belli, Il dialogo dei Melii di Tucidide

2011 Giorgio Comaschi, L’etrusco uccide ancora; Claudio Carboni, Simonetta Monesi, La caduta di Costantinopoli dalle cronache del tempo

2012 Claudio Carboni, Simonetta Monesi, La battaglia dei topi e delle rane di Leopardi, con Natalino Balasso

2013 Cinzia Maccagnano, Roberto Zorzut, Ipazia di Mario Luzi; Vito Cesaro, Circe la figlia del Sole di Ettore Romagnoli

Gli altri spettacoli che abbiamo ospitato:
Pluto, di Plauto, con Vito Cesaro
La donna di Samo, di Menandro, con Mario Prosperi
L’arbitrato, di Menandro, con Mario Prosperi
Cassandra, con Elisabetta Pozzi
Il Ciclope, di Euripide, con Vito Cesaro
Edipo, da Sofocle a Seneca, con Paola Gassman ed Edoardo Siravo
Le Nuvole, con Banda Bignardi e Trio Flexus
Il Centauro, di Josè Saramago, con Vittorio Franceschi
Andromaca, di Racine, con Manuela Mandracchia
I persiani di tutte le guerre, di Michele Collina
Visita al Dottore, Fraternalcompagnia
Le Porrettane, di Sabadino degli Arienti, con Cappella Musicale di
San Giacomo Maggiore
Semu soli, semu tuttu, con Alfi o Antico
Gli Uccelli, di Aristofane, con Compagnia Extravagantis
La Mandragola, di Niccolò Machiavelli, con Giulio Pizzirani
La storia del teatro di maschera, con Roberto Romagnoli e i Musica
officinalis
Gli artisti che ci hanno offerto un’opera come immagine del Festival:
2012 Michele Ciacciofera
2013 Antonello Santé, courtesy Galleria Stefano Forni
2014 Luca Freschi, courtesy Galleria Stefano Forni